Biblioteca elettronica gratuita

Non è solo questione di classe. Il «popolo» nel discorso del Partito comunista italiano (1921-1991) - Giulia Bassi

PREZZO: GRATIS
FORMATO: PDF EPUB MOBI
DATA DI RILASCIO: 03/10/2019
DIMENSIONE DEL FILE: 10,40
ISBN: 9788833131832
LINGUAGGIO: ITALIANO
AUTORE: Giulia Bassi

Divertiti a leggere Non è solo questione di classe. Il «popolo» nel discorso del Partito comunista italiano (1921-1991) Giulia Bassi libri epub gratuitamente

Descrizione:

Nel 1945 il PCI si presentava sulla scena pubblica con un nuovo volto. A cambiare non era soltanto la sua strategia politica, mutavano anche le sue parole. Lasciata in ombra la classe, categoria identitaria egemone sin dal 1921, nel fuoco della guerra civile "il popolo" aveva progressivamente guadagnato un posto di primo piano nella retorica del partito: nelle narrazioni della Resistenza, del partito nuovo e della democrazia progressiva. Nel corso della storia repubblicana, sul popolo il PCI avrebbe fondato la politica culturale, la via italiana al socialismo, l'interpretazione dei movimenti di liberazione nazionale; sul popolo avrebbe poi lanciato il compromesso storico. Il volume ricostruisce le modalità con cui il partito ha articolato la dialettica tra politica e popolo, riuscendo a veicolarne le istanze più eversive entro i canoni della democrazia rappresentativa.

...ale Comunista in seguito al biennio rosso, alla rivoluzione d'ottobre e alla separazione dell'ala di sinistra del ... Ricostruire L'Unita' Comunista, Anticapitalista, Della ... ... ... 11/05/2010 Cari compagni, da parte del Comitato Centrale del KKE vi trasmettiamo auguri di salute e forza nella nostra lotta che prosegue in tutte le condizioni, ed è preziosa per gli interessi della classe operaia e dei popoli. Il Partito Comunista di Grecia (KKE) ha preso l'iniziativa di tenere una teleconferenza, in mezzo alla pandemia […] Il Partito Comunista d'Italia (PCd'I) è stato un partito politico italiano attivo dal 1921 al 1926 e clandestinamente fino al 1943, quando riprese l'attività legale come Partito Comunista Italiano (PCI), il più grande partito comunista dell'Europa occidentale.. Venne fondato il 21 gennaio 1921 a Livorno come sezione italiana dell'Internazionale Comunista in seguito al bi ... Amazon.it: Non è solo questione di classe. Il «popolo» nel ... ... .. Venne fondato il 21 gennaio 1921 a Livorno come sezione italiana dell'Internazionale Comunista in seguito al biennio rosso, alla ... Giulia Bassi, 'Non è solo questione di classe. Il "popolo" nel discorso del Par - tito comunista italiano (1921-1991)', Roma, Viella, 2019, 294 pp. Il libro di Giulia Bassi, Non è solo questione di classe, è un saggio interes - sante, documentato e originale. L'autrice, attualmente docente di Storia di Sandro Moiso. Alessandro Mantovani, Gli "Arditi del popolo", il Partito Comunista d'Italia e la questione della lotta armata (1921-1922), Pagine Marxiste, 2019, pp. 184, 10,00 euro Definitivo è il fallimento d'ogni programma di lotta costituzionale e morale (La catena, Emilio Lussu - 1929). In tempi in cui le piazze "antifasciste" si riempiono di giovani inneggianti alla ... Appunto di Storia contemporanea che descrive gli avvenimenti che si verificarono durante il biennio rosso e la nascita del partito comunista italiano Se quindi il popolo evocato dal fronte razzista e qualunquista è omogeneo, spaventato, razzista, il popolo del populismo democratico può e deve essere plurale, vitale, inclusivo. Non è questione di buoni sentimenti, ma di mettere in campo una diversa interpellazione degli stessi soggetti, un meccanismo di unità che ricomponga un blocco sociale attorno a diverse parole d'ordine e che ... Viella Libreria Editrice. Via delle Alpi 32 - 00198 Roma Tel. 06.8417758 - Fax 06.85353960 P.IVA 01172221002 - C.F. 03214700589 . Newsletter @ Il discorso di Ingrao sulla radiazione del manifesto alla prima riunione del comitato centrale del Pci, 15 ottobre 1969. Il 27 novembre 1969 Aldo Natoli, Rossana Rossanda, Luigi Pintor e Lucio Magri vengono radiati dal Pci. Contro la radiazione si espressero Cesare Luporini, Lucio Lombardo Radice e Fabio Mussi. Tre gli astenuti: Chiarante, Garavini e Badaloni È difficile sottovalutare l'effetto che ha avuto sull'elaborazione teorica della sinistra italiana quel mare grosso che le si è abbattuto contro tra l'inizio degli anni '80 e quello dei '90, quando il combinato disposto della fine del ciclo di lotte dei decenni precedenti - e la connessa decadenza delle organizzazioni della classe operaia - e la crisi dell'Unione Sovietica ... Questa è la stessa differenza sostanziale che vige tra fascismo e antifascismo: il primo è un'ideologia reazionaria, nazionalista e xenofobo-razzista che nulla può avere a che vedere con chi si professa comunista, il quale invece pone l'internazionalismo e quindi l'antirazzismo come uno dei suoi fondamenti necessari e costituenti verso la lotta al Capitale....